Fiume Tenna, Regione Marche


Regione Marche, province di Fermo e Macerata. Le sorgenti sono localizzate in territorio fermano, alle pendici del Monte Bove Sud (2169 metri) all’intero del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, solca la Gola dell’Infernaccio prima di raggiungere Montefortino dove riceve le acque del torrente Ambro. Un tratto mediano segna il confine con la Provincia di Macerata. Sfocia in Adriatico a sud di Porto Sant’Elpidio dopo un percorso di circa 70 chilometri. Il Tenna è classificato di cat.”A” (Salmonidi) dalle sorgenti fino al ponte Luce elettrica nel Comune di Amandola, di cat.”B” (Mista) fino all’imbocco della S.P. San Salvatore “Tasciano”, di cat.”C” (Ciprinidi) il rimanente tratto a valle. Nei tratti classificati A e B è necessario, oltre la licenza di pesca, il Tesserino Segnacatture Regionale. All’interno del Parco dei Monti Sibillini, dalle sorgenti fino al ponte dell’acquedotto del Tennacola a Vetice di Montefortino, vige il Divieto di Pesca. In acque di cat.A, dal Ponte San Giacomo (Montefortino) fino alla presa ENEL in località Case Innamorati (Amandola) è istituita una Zona No-Kill riservata alla sola pesca a mosca, info www.arstenna.it In acque di cat.B, dal Ponte di Callugo fino alla località Caccianebbia (Amandola) è istituita una Zona No-Kill aperta a tutte le tecniche, il tratto è adibito anche a Campo Gara. 2017