Fiume Esino


Regione Marche, province di Macerata e Ancona. Nasce nel Monte Cafaggi (1116 metri) ed attraversa gli abitati di Esanatoglia e Matelica prima di entrare in Provincia di Ancona dove riceve le acque del Torrente Sentino. Sfocia in Adriatico nei pressi di Falconara Marittima dopo un percorso di circa 80 chilometri. Altri suoi affluenti sono i fossi Braccano, Cadenza, Crinacci e i torrenti Cèsola, Giano, Esinante, Riobono. La porzione del fiume che scorre in Provincia di Macerata è classificata di cat.”A” (Salmonidi) dalla sorgente fino al ponte La Sfercia (Esanatoglia) di cat.”B” (mista) il rimanente tratto fino al confine. In Provincia di Ancona è classificato di cat.”B” fino alla diga Franciolini, di cat.”C” (Ciprinidi) il rimanente tratto. Dove classificato A e B occorre, oltre la licenza, il Tesserino Segnacatture regionale. Nel tratto classificato A della Provincia di Macerata è istituita una Zona di Protezione dalle sorgenti fino alla prima passerella in legno a valle di Casa Mosconi. Nel tratto classificato B della Provincia di Ancona sono istituite una Zona No-Kill (solo esche artificiali) dal Ponte di Varani fino alla diga di S. Elena nel territorio del Comune di Serra S.Quirico e una Zona No-Kill (esche artificiali e naturali, utilizzato anche come Campo Gara) dalla località Angeli di Rosora fino alla diga Franciolini nel Comune di Castelplanio. All’interno del Parco delle Grotte di Frasassi e Gola della Rossa la pesca è regolamentata secondo il disciplinare stabilito dall’Ente Parco. 2015