Fiume Nera


Regioni Marche e Umbria, province di Macerata, Perugia, Terni. Lungo circa 115 km. Le sorgenti sono localizzate nelle Marche, precisamente nel Monte Porche, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Percorre il primo tratto attraverso Castelsantangelo sul Nera e Visso (MC). Entra nella regione Umbria nei pressi di Triponzo, dove riceve le acque del Fiume Corno, attraversandola per intero prima di immettersi nel Fiume Tevere presso Orte. Molto note sono le Cascate delle Marmore, alla confluenza del Fiume Velino. Altri suoi affluenti sono il fiume Vigi e i torrenti l’Aia, Caldaro, Campiano, Tescino e Tissino. Il tratto marchigiano è interamente classificato di cat. “A” (Salmonidi), nella Regione Umbria è classificato di cat. “A” (Salmonidi) fino a Terni, in questi tratti di fiume sono necessari, oltre la licenza, i rispettivi Tesserini Segnacatture Regionali. In Provincia di Perugia, tra Borgo Cerreto e Piedipaterno, è istituito un tratto No-Kill di circa 7 km. A monte di Borgo Cerreto, dalla stazione di pompaggio fino alla confluenza con il Fiume Corno vige un regolamento con prelievo determinato. Entrambi i suddetti tratti sono riservati alla pesca con le esche artificiali, info e permessi c/o Punto Informazioni LEGAMBIENTE di Borgo Cerreto tel. 345 5616455. In Provincia di Terni è istituito un tratto No-Kill di circa 4 km dal confine provinciale fino alla località Macenano, info e permessi c/o ARCIPESCA FISA Terni tel. 0744 58384 oppure 347 4114861. 2010

Read more:
Le trote del Nera – 2012
Trote nel maceratese – 2016